Assicurazioni. Addio ai truffatori con la dematerializzazione

Settore: assicurazioni
Data inserimento: 17 giugno, 2015

teleIn ambito assicurativo è tempo di cambiamenti; procede, infatti, senza il processo di dematerializzazione avviato  il 18 aprile scorso, termine entro il quale le compagnie assicurative hanno dovuto completare l’inserimento di tutte le informazione riportate negli attestati di rischio dei loro clienti nella banca dati elettronica della Motorizzazione Civile. Ora dal prossimo 1 luglio tutti i nuovi contratti di assicurazione auto saranno caratterizzati dal nuovo attestato di rischio elettronico. Poi si dovrà attende il prossimo 18 ottobre per dire addio anche al tagliando cartaceo che quindi non dovrà più essere esposto sul parabrezza.

La dematerializzazione servirà non solo a semplificare l’intera procedura di stipula e gestione di un contratto RC auto, ma anche per combattere le frodi, ancora numerose. Si stima, infatti, che circa 3,5 milioni di vetture circolino, quotidianamente, senza polizza o con Rc auto falsa. Con la nuova procedura, però, a smascherare i truffatori sarà la  targa stessa della loro vettura.

Gli imbroglioni hanno, dunque, i mesi contanti. Tutte telecamere delle Ztl o degli autovelox saranno presto omologati per effettuare “lettura a distanza” della targa dei veicoli in transito e verificarne, in tempo reale, non solo la validità della copertura RC auto, ma anche altre irregolarità come la revisione scaduta, il fermo amministrativo o l’ingresso in Ztl fuori dall’orario consentito.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Lascia un Commento