Assicurazioni, meno sinistri in Italia

Settore: assicurazioni
Data inserimento: 5 agosto, 2014

5841In Italia cala il numero degli incidenti stradali. Questo quanto è emerso  dal report «Truffe assicurative in Italia, analisi socio economica e possibili rimedi», scritto dall’avvocato Maurizio de Dominicis ed edito da Think Thanks. La relazione del legale si è basata sui dati dell’Istituto vigilanza sulle assicurazioni che è partito dal mercato internazionale dove un miglioramento si è registrato già dal 2011.

Il maggiore decremento nel numero dei sinistri, di oltre un terzo, si è registrato nel Centrosud, in modo particolare in città come Napoli con un -33,9% in volume e un -33,6% in valore, l’Aquila -31,4% in volume e -28,1% in valore, Campobasso -32% ma solo -11,9% in valore, Bari -31,1% e -20,1% e Reggio Calabria -29,1% in volume e 14,3% in valore. Tra le città del Nord, invece, a farla da padrona è Torino, in cui a un numero di sinistri sceso del 30,2% si accompagna un calo in valore del 27,8%. Da report è, anche, emerso che date le condizioni economiche del paese, sono aumentati i soggetti che cercano negli indennizzi assicurativi una fonte di sostentamento, seppur di breve periodo. Basta confrontare i dati: gli incidenti a rischio frode sono passati dai 400.000 del 2012 ai 460.000 del 2013, con un aumento del 15%.

Dato positivo, però, è che contemporaneamente sono cresciute, in Italia, il numero delle frodi scoperte, passate da 232.000 del 2012 alle 235.000 denunce del 2013, dato che ha portato a una diminuzione di costi dall’attività speculativa di oltre sei milioni di euro. Di certo la crisi ha influito anche sul settore delle assicurazioni e ha comportato un mutamento nello scenario assicurativo nel Bel Paese anche per quanto riguarda gli operatori che sono in costante calo. In dieci anni, infatti, gli agenti assicurativi sono scesi da 189 a 131, con una riduzione netta pari al 30%.      

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Argomenti trattati: , ,

Lascia un Commento