Auto senza assicurazione, nessuna multa se con targhe straniere

Settore: assicurazioni
Data inserimento: 15 maggio, 2017

 

assicurazioneSe l’auto è immatricolata all’estero, l’assicurazione non è obbligatoria”: è questo quanto ha ribadito il ministero dell’Interno con il parere 300/a/2792/17/124/9 dello scorso 3 aprile. Se possedete vetture dotate di targhe straniere, dunque, non rischiate la multa anche se siete privi di assicurazione dello stato di provenienza.

Stando alla nota, infatti, alcuni veicoli immatricolati all’estero, in particolare nei seguenti paesi: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Slovenia, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria, possono circolare temporaneamente in Italia usufruendo della cosiddetta ‘assicurazione virtuale‘ in forza della quale l’auto risulta comunque coperta in caso di incidente stradale.

Per i veicoli che sono in modo stabile in Italia? La circolare del Ministero si applica a tutti i veicoli esteri (immatricolati nei paesi indicati), quindi anche a quelli che circolano in Italia da più di un anno e per i quali non si è proceduto alla “nazionalizzazione”. Se, invece, si è in possesso di un mezzo immatricolato in uno Stato estero diverso da quelli indicati che sono quelli che hanno aderito al meccanismo della copertura automatica, l’obbligo viene assolto con l’esibizione della carta verde emessa dall’ufficio nazionale di assicurazione estero e accettata dall’ufficio centrale italiano.

In caso di incidente? Se ci si dovesse imbattere in una di queste vetture, niente paura, a provvedere alla liquidazione di eventuali danni arrecati da un’auto munita di carta verde o automaticamente coperta con l’apposizione della targa ci penserà l’ufficio centrale italiano.

 

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Lascia un Commento