Banca d’Italia. Al via il concorso “inventa una banconota”, in palio 10mila euro

Settore: Buono a sapersi new trends
Data inserimento: 24 ottobre, 2016
Premiata nel  2015

Dalla premiazione del’anno scorso

“Progettare il futuro; idee per un mondo che cambia”. È questo il tema della quarta edizione del Premio per la Scuola “Inventiamo una banconota”, che consentirà agli allievi delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, statali e paritarie, di entrare in contatto e di confrontarsi con un’attività istituzionale – la produzione delle banconote .  Indetta dalla Banca d’Italia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca la competizione mette in palio 10mila euro.

 Modalità e termini di partecipazione. Gli Istituti scolastici che intendono partecipare al concorso dovranno inviare via e-mail la scheda di iscrizione (Allegato 3 del bando) all’indirizzo premioperlascuola@bancaditalia.it entro e non oltre il 1° febbraio 2017, mentre il termine ultimo per la presentazione dei progetti è 1° marzo 2017. Ogni Istituto potrà partecipare con un solo elaborato per ogni grado. Nella scheda di iscrizione le scuole primarie dovranno indicare le modalità con cui intendono elaborare il bozzetto (supporto cartaceo con tecniche tradizionali o tecnica digitale).

Ulteriori dettagli. Tre saranno le classi vincitrici che saranno invitate alla cerimonia di premiazione che si svolgerà a maggio prossimo, presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia, che prevedrà, oltre alla visita allo stabilimento di produzione dell’euro, la consegna di una stampa del bozzetto della banconota e una targa ricordo. Gli Istituti cui appartengono le classi vincitrici riceveranno un contributo in denaro, pari a 10.000,00 euro, per il supporto e lo sviluppo delle attività didattiche. Alle classi che prenderanno parte alla cerimonia di premiazione, inoltre, sarà riconosciuto un contributo forfettario per la copertura delle spese di viaggio dai luoghi di provenienza a Roma. Per maggiori informazioni consultate il bando ufficiale al seguente link.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento