Bollette. Sentenza giudice di pace: “l’iva sulle accise va rimborsata”

Settore: energia
Data inserimento: 28 luglio, 2015

Luce-gas“L’iva pagata sulle accise di bollette di gas ed elettricità va rimborsata”: è questo in sintesi quanto stabilito da un giudice di pace di Venezia che ha intimato all’Enel di risarcire  un utente che aveva fatto ricorso. Una decisione che di sicuro va a creare un precedente importante che potrebbe far registrare un calo di entrate per l’erario. Se tutti i consumatori domestici  facessero ricorso, infatti, ed i giudici di pace condividessero l’interpretazione data nel capoluogo veneto dove il giudice si è bastato su un principio stabilito dalla Cassazione, in seduta 3671/97, secondo cui, salvo deroga esplicita, un’imposta non costituisce mai base imponibile per un’altra, nell’erario entrerebbero un paio di miliardi di euro in meno.

Per i consumatori, invece, si tratterebbe comunque di registrare un risparmio in bolletta. Secondo la stima di Federconsumatori, per una famiglia media, con un consumo di 1.400 metri cubi di gas, se l’Iva non venisse applicata su tali imposte, si avrebbe un minor esborso tra i 50 e i 75 euro annui sulla bolletta.Nel caso specifico, il signore veneto si è visto restituire circa 100 euro per l’Iva indebitamente pagata su 8 fatture per la fornitura di gas e 12 per l’elettricità, più interessi e spese. Ora, se tutti i circa 21 milioni di utenti domestici italiani decidessero di presentare ricorso e fosse loro garantito un rimborso paragonabile a quello che Enel deve pagare all’utente veneziano, per l’erario sarebbe un danno da oltre 2 miliardi di euro.

La sentenza crea sicuramente un precedente, ma prima di presentare ricorso gli utenti devono considerare le spese che dovrebbero sostenere in rapporto alle cifre che andrebbero a recuperare, l’ideale sarebb, dunque, poter ricorrere alla class action. Perché ciò accada, però, deve prima essere approvato in maniera definitiva il testo che estende la possibilità di un’azione di classe dal codice dei consumatori al codice di procedura civile, testo uscito dalla Camera il 3 giugno e attualmente all’esame del Senato.

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento