Bollo auto, dal 1° gennaio 2018 arriva la stretta anti evasione

Settore: assicurazioni Buono a sapersi
Data inserimento: 31 maggio, 2017

bolloAddio ai furbetti. A partire dal 1 gennaio 2018, chi non pagherà il bollo auto, tassa legata al possesso di proprietà di una vettura, non potrà neanche effettuare revisione del veicolo. La decisione è prevista da un emendamento del Pd al decreto legge di correzione dei conti pubblici, il cui primo firmatario è Francesco Ribaudo.

Cosa potrebbe cambiare? La proposta di modifica alla manovra, presentata in Commissione Bilancio della Camera, se approvata comporterà l’obbligo, per gli uffici competenti del Dipartimento dei Trasporti e le imprese autorizzate, di “verificare l’avvenuto pagamento, dell’anno in corso e degli anni precedenti, della tassa di proprietà, della tassa di circolazione e della situazione di fermo amministrativo”, prima di effettuare la revisione dei veicoli.

Nel caso in cui la verifica dia esito negativo? “Non sarà possibile – si legge nel testo – procedere con la revisione del veicolo ed il suo proprietario sarà obbligato ad effettuare i pagamenti mancanti per poter presentare una nuova richiesta di revisione e soprattutto per poter nuovamente circolare”.

.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Lascia un Commento