Cancro. Caduta di capelli addio, arriva il casco per le chemioterapie

Settore: new trends
Data inserimento: 12 gennaio, 2016

digniFermare la perdita di capelli nei pazienti, malati di cancro, che sono sottoposti a sedute di chemioterapia: è questo ciò che consentirebbe di fare un particolare copricapo ideato dall’azienda svedese Dignitana, specializzata in oggetti e macchinari per la salute. Battezzato con il nome di Dignicap, l’innovativo strumento permetterebbe di raffreddare e, quindi, tenere quasi al gelo la testa, durante il trattamento, così da impedire agli ormoni usati come medicine di raggiungere il cuoio capelluto e distruggere le cellule dei follicoli dei capelli. Unica controindicazione dello strumento, che è stato già testato con buoni risultati, è che, se utilizzato troppo a lungo, può causare mal di testa dovuti al freddo e dolori alle spalle e al collo.

 Caratteristiche Dignicap si compone  di due cuffie in silicone: la prima comprende il sistema di raffreddamento che viene controllato tramite un computer, la seconda la ricopre e fa da isolante per far sì che il gelo non si disperda. Il copricapo non risulta essere molto pesante; deve essere indossato trenta minuti prima dell’inizio e per novanta minuti dopo la fine della seduta di chemioterapia. In realtà in commercio esistono già degli strumenti simili, ma il casco prodotto dall’azienda svedese è l’unico ad essere stato approvato dall’agenzia FDA e presto, grazie agli accordi che la Dignitana sta stringendo con ospedali e cliniche oncologiche, Dignicap potrebbe essere utilizzato in varie strutture.

Buone notizie, dunque, sono in arrivo per i malati di cancro che presto potrebbero avere un’arma in più contro la malattia che, spesso, toglie  energie, identità  e voglia di vivere. Quella identità che i pazienti potranno mantenere grazie a Dignicap conservando almeno il proprio aspetto.

Di Miriam Capuano

 

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento