Canone Rai, domande di esenzione entro il 31 gennaio

Settore: editoriali energia
Data inserimento: 23 gennaio, 2019

tvIl Canone Rai resta in bolletta, se volete essere esentati dal pagamento per l’intero anno, la dichiarazione deve essere presentata  entro il 31 gennaio. La dichiarazione presentata, invece, dal 1° febbraio ed entro il 30 giugno dell’anno di riferimento ha effetto solo sul canone dovuto per il semestre luglio-dicembre.

Chi non deve pagare e come fare. I contribuenti titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale che dichiarino che,  in nessuna delle abitazioni dove è attivata l’utenza elettrica a loro intestata, sia presente un apparecchio tv, sia proprio che di un componente della loro famiglia anagrafica. Sono, inoltre, esentati i cittadini che abbiano compiuto 75 anni, con un reddito annuo non superiore a 6.713,98 euro, per le richieste relative agli anni fino al 2017, oppure a euro 8mila, riferito all’anno di imposta 2017, per le richieste relative all’anno 2018. In entrambi i casi i consumatori dovranno compilare lo specifico modello predisposto sul sito dell’Agenzia dell’Entrate.

Per effetto di convenzioni internazionali, sono anche esonerati dal pagamento del canone tv: gli agenti diplomatici; i funzionari o gli impiegati consolari; i funzionari di organizzazioni internazionali; i militari di cittadinanza non italiana o il personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze NATO di stanza in Italia. Per tali utenti è possibile inviare la Disdetta Canone RAI direttamente online dal portale Lettera senza busta.

Per maggiori informazioni consultare il sito della RAI.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Argomenti trattati: , ,

Lascia un Commento