Casa: in ripresa il mercato immobiliare, mutui +20%

Settore: banche
Data inserimento: 8 marzo, 2016

casa-australiana-della-famiglia-17919383Il mercato immobiliare italiano è in ripresa: è questo quanto dimostrano i dati raccolti dall’Agenzia delle Entrate che ha analizzato le compravendite residenziali effettuate nel 2015, salite del 6,5% e l’incremento registrato anche nel mercato dei mutui dove, invece, si rileva un + 19,5%. “Eppur si muove” direbbe Galileo Galilei.  Stando ai dati, infatti, seppur si tratta di percentuali ancora lontane dai picchi registrati negli anni 2000, con oltre 800 mila case vendute, le percentuali fanno ben sperare. Il 2015 sarebbe il secondo anno consecutivo in cui si stima un incremento nel mercato con una ripresa cumulata del 10,3%, ovvero 445 mila casa vendute in un anno.

 Nel dettaglio. Le città dove c’è stato il maggior numero di compravendite sono: Milano che in un solo anno sale del 13,4%, Palermo +13%,  Firenze  +8,9%, Torino +7,9%, Napoli +6,6% e Bologna +4,2%. Stabili, invece, le situazioni di Roma dove le compravendite salgono solo dello 0,8% e Genova +1,1%. Al di là delle grandi città sono i comuni capoluogo a spingere la crescita con un incremento del 7,1% a fronte del 6,2% di quelli non capoluogo.  La ripresa maggiore c’è stata al Nord dove si è registrata una crescita dell’8% delle vendite seguita dal centro al 5,3% e dal sud con il 4,6%.

 Casa quanto mi costi? Per la prima volta, da oltre tre anni, si è interrotto il calo dei prezzi; un lieve incremento dello 0,2%, è stato infatti registrato nel secondo semestre del 2015. Intanto, però, a consentire la crescita del mercato proprio i costi più vantaggiosi degli immobili nonché la migliore situazione del mercato del credito. Basti pensare che i mutui ipotecari concessi sono aumentati del 19,5% arrivando a 193 mila e il capitale erogato è salito del 19,4% a 23 miliardi di euro. Nel 2015 è, inoltre, sceso il tasso di interesse medio passando dal 3,4% del 2014 al 2,75%, riducendo anche la rata media che è passata da 631 euro a 592, un calo del 6,5%. In complesso, come riporta l’Ansa, nel totale gli acquisti fatti grazie al mutuo ipotecari sono stati il 45,5% del totale ovvero il 5% in più rispetto all’anno precedente.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Argomenti trattati: , , , ,

Lascia un Commento