Casa. Mutui a più 33% nel 2014, segni di ripresa del mercato

Settore: banche
Data inserimento: 24 febbraio, 2015

casaSegnali di ripresa arrivano dal mercato immobiliare. Secondo i dati dell’Associazione Bancaria Italiana nel 2014 c’è stata, infatti, una crescita delle erogazioni mutui delle famiglie per l’acquisto di case. I nuovi mutui ammonterebbero a  25,2 miliardi di euro rispetto ai 19 del 2013 facendo registrare un +32,5%. Cifre elevate anche se confrontate con il  2012 quando si attestarono sui 20,712 miliardi di euro. Dati confermati anche dall’Istat che nel terzo trimestre del 2014 ha rilevato una crescita del mercato immobiliare:  per le compravendite un rialzo del 3,7% su base annua ed un’impennata del 13,9% per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con ipoteca.

 La crescita è stata fotografata in tutta Italia, con valori sopra la media nazionale al Centro (+5,2%), al Nord-Est (+4,5%) e nelle Isole (+3,9%). Le convenzioni notarili per compravendite immobiliari ad uso economico fanno registrare aumenti significativi  nelle Isole (+17,7%) e al Centro (+16,6%), mentre al Nord-Ovest (+1,4%) e al Nord-Est (-3,6%) risultano inferiori alla media nazionale.

Ritornando ai dati diffusi dall’Abi, invece,  relativi ad un campione composto da 84 banche, ovvero circa l’80% della totalità del mercato bancario italiano, l’aumento si è registrato soprattutto sui mutui a tasso variabile che rappresentano il 77,5%.  Segnali positivi, inoltre, arriverebbero anche dal primo mese del 2015 per una ripresa delle transazioni. Certo le difficoltà per gli italiani che cercano di ottenere un mutuo restano le stesse: dare alle banche una serie di garanzie  che non sempre si hanno.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Lascia un Commento