Conti correnti virtuali, interessi reali

Settore: banche
Data inserimento: 17 settembre, 2014

online-banking-300x199Se si hanno dei risparmi, ma non si ha il coraggio di rischiare in investimenti finanziari si possono comunque cercare soluzioni alternative rispetto alla decisione di tenere i propri soldi sotto la mattonella o in banca, considerati anche i relativi costi che quest’ultimo comporta. Per esempio, se si prevede di non avere bisogno di liquidi, per un po’, si può pure decidere di lasciare i propri risparmi sui conti deposito di internet. C/c virtuali, dunque, dove si hanno zero spese, su giacenze inferiori ai cinquemila euro non si pagano bolli e soprattutto gli  interessi sono elevati se il denaro viene vincolato.

Ovviamente, i conti correnti on line, presuppongono come condizioni necessarie: la disponibilità di un pc ed una certa dimestichezza con internet. Inoltre, bisogna anche considerare che i C/c virtuali non hanno sportelli fisici, anche se qualche sito si sta attrezzando, e non permettono, dunque, una serie di operazioni che è possibile effettuare alla Posta o in Banca. Quindi non sostituisco i conti tradizionali, ma possono, bensì, essere utilizzati come complementari.

Sicuramente, però, il risparmiatore deve valutare la loro convenienza nel momento in cui decide di tenere a parcheggio i propri risparmi; deve ovvero pensarli come uno strumento di investimento alternativo a quello tradizionale come l’acquisto di Buoni del Tesoro o postali.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento