Ecobonus 2016, come richiederlo e quali interventi sono incentivati

Settore: energia
Data inserimento: 24 marzo, 2016

ecobonusLa Legge di Stabilità ha prorogato, anche per il 2016, le detrazioni fiscali del 65% per l’efficienza energetica negli edifici, ma quali sono gli interventi incentivati? L’acquisto e installazione di impianti di climatizzazione invernale a biomasse, fino a 30mila euro; la  riqualificazione globale su edifici esistenti ovvero tutti gli interventi che migliorino le prestazioni energetiche, in questo caso si possono detrarre fino a 100mila euro che corrisponde al 65% di una spesa di circa 154mila euro; l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di sistemi di domotica ovvero dei sistemi multimediali che consentono il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle abitazioni. I dispositivi domotici devono, quindi, essere in grado di mostrare, attraverso canali multimediali, i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati; mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;  consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

Altri interventi incentivati: coibentazione di pareti, soffitti o sostituzione di finestre e serramenti con altri con particolari prestazioni di isolamento in questi casi si può ottenere fino a 60mila euro di detrazione fiscale, stessa cifra è prevista per la installazioni di pannelli solari termici e posa in opera delle schermature solari elencate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006. Si può ottenere fino a 30mila euro, invece, qualora si sostituisse la caldaia con un modello a condensazione o si installassero pompe di calore ad alta efficienza e impianti geotermici a bassa entalpia. È importante sapere che risultano detraibili tutte le spese riguardanti i lavori, dunque, anche quelle di progetto e amministrative. Per le detrazioni fiscali del 50 e del 65% l’importo detraibile è, per i privati, comprensivo di Iva.

Come richiedere gli incentivi. È necessario presentare: tutte le fatture e le ricevute dei bonifici di pagamento che dimostrino le spese sostenute; l’attestazione di un tecnico abilitato che dichiari la rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti. Per finestre comprensive di infissi, caldaie e pannelli solari questa può essere sostituita da una certificazione fornita dal produttore; l’attestato di certificazione o di qualificazione energetica, tranne che per pannelli solari o sostituzione finestre. Infine è necessario presentare la scheda informativa relativa agli interventi realizzati.

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Argomenti trattati: , ,

Lascia un Commento