Elettricità, i risparmi del Taglia Bollette

Settore: energia
Data inserimento: 25 maggio, 2015

Alcuni contatori elettrici in una immagine di archivio. Il Senato ha convertito definitivamente in legge il decreto sull'energia. Hanno votato afavore 145 senatori, 97 sono stati quelli contrari e nessunaastenuto.    Il provvedimento ha ristabilito l'incompatibilita' fra la carica di presidente dell'Agenzia nazionale per la sicurezza nucleare e il mandato parlamentare.  LANCIA - ANSA ARCHIVIO“Il decreto Taglia Bollette ha consentito una riduzione, per l’anno 2015, di circa 2,7 miliardi di euro su base annua”: questo quanto emerge dai dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico. Il segno meno si registra non solo sulle bollette dei consumatori privati, ma anche su quelle delle Piccole e medie imprese dove, grazie al Decreto Competitività, si calcolano risparmi per quasi 1,6 miliardi su base annua. I fattori che avrebbero determinato questo risparmio di circa il 10% sulle bollette dell’energia elettrica sono: la riduzione degli oneri di sistema, il calo dei prezzi dei combustibili impiegati per la produzione e dei costi per il dispacciamento.

Per quanto riguarda le stime. Secondo i dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico al momento della presentazione del Taglia Bollette, il risparmio dovrebbe essere di circa 910 milioni di euro per le imprese e di  313 milioni per le famiglie attraverso il pacchetto messo a punto dal Ministero, mentre le altre misure influiranno per 771 milioni di euro per le PMI e per 694 milioni sui privati.

 Dati che evidenziano che c’è stato un ulteriore passo versoil passaggio definitivo al mercato libero per l’energia, che è stato posticipato al 2018 per luce e gas.

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Lascia un Commento