Energia, con le Rinnovabili l’Italia riduce l’importazione dall’estero

Settore: energia
Data inserimento: 2 settembre, 2015

rinnovabili-eolico-fotovoltaicoIl Bel Paese, grazie alle rinnovabili, procede a vele spiegate verso il raggiungimento dell’autosufficienza energetica. Questo quanto è emerso dal report del Ministero dello Sviluppo Economico sulla “Situazione energetica nazionale nel 2014”. Stando ai dati in Italia l’energia prodotta da fonti rinnovabili coprirebbe oltre un quinto della produzione primaria richiesta e rappresenterebbe la prima fonte di generazione elettrica.

L’Italia, dunque, in termini di energia importata avrebbe sempre meno bisogno dell’estero e questo grazie ai suoi circa 600mila impianti alimentati da fonti rinnovabili per una potenza installata di 50mila MW. Così nel 2013 l’apporto di elettricità dalle rinnovabili si è attestato sui 112 TWh e nel 2014, stando a una stima preliminare, dovrebbe raggiungere i 118 TWh. Nel dettaglio: circa il 48% dell’energia rinnovabile prodotta proviene dalla fonte idraulica, seguita dal solare a quota 19-20%, dalle bioenergie al 14%, dall’eolico al 13% e dal geotermico al 5%.

 L’apporto di energia da fonti pulite è stato rilevante anche nella prima metà del 2015, in modo particolare lo scorso luglio quando le temperature elevate hanno fatto registrare un record assoluto dei consumi elettrici. Secondo quanto rilevato da Terna, il gestore della rete elettrica nazionale, infatti, ci sarebbe stato un picco pari a 59.353 MW alle ore 16 di martedì 21 luglio, in assoluto il dato più rilevante di sempre per il sistema elettrico italiano. Una domanda singolare che è stata soddisfatta per l’87,0% con produzione nazionale e per la quota restante (13,0%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. I dati mostrano, inoltre, proprio la crescita delle energie green rispetto al 2014, in modo particolare quella termica con un +29,0% e quella fotovoltaica con un +21,2%. Un calo, invece, è stato registrato nell’eolico (-42,2%), nell’idroelettrico (-21,5%) e nella geotermica (-1,5%).

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento