Energia dal vento, la svolta green della Cina

Settore: energia
Data inserimento: 21 giugno, 2016

eolicoL’energia del vento sarà in grado, entro il 2030, di soddisfare il 26% della domanda energetica cinese. Ad assicurarlo sono stati i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit)che hanno, però, anche evidenziato che questo obiettivo sarà raggiunto a patto che vengano costruiti, nel Paese, nuovi parchi eolici.

Per gli studiosi è, dunque, importante che siano fatti ulteriori investimenti in energie rinnovabili; che siano realizzati nuovi impianti non nelle aree più ventose, ma in quelle dove è più facile integrare la nuova produzione nella rete elettrica già esistente. Un investimento che permetterebbe al Paese orientale di fare un notevole passo avanti nell’utilizzo dell’energia green, se si pensa che l’anno scorso solo il 3%del fabbisogno energetico della Cina è stato soddisfatto grazie all’energia del vento.

Integrare impianti eolici e centrali a carbone, rendendo queste ultime abbastanza flessibili da abbassare la produzione quando c’è disponibilità di energia eolica e da alzarla quando al contrario non soffia il vento”: è questo il segreto, secondo quanto scrivono gli esperti del Mit in uno studio pubblicato su Nature Energy, perché la Cina riesca a raggiungere l’impegno preso in occasione del vertice Onu di Parigi sul clima: generare il 20% della sua elettricità da fonti verdi entro il 2030.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , , , , ,

Lascia un Commento