Energia. Per risparmiare arriva “TopTronic® E”, dispositivo made in Italy

Settore: energia
Data inserimento: 15 settembre, 2015

8-1La tecnologia, si sa, può facilitare la vita, far risparmiare tempo ed anche denaro.  È quello che è in grado di fare “TopTronic® E”,  ideato dall’azienda italiana Hoval, che permette  di risparmiare sull’energia.  Il funzionamento del dispositivo è complesso, ma allo stesso tempo semplice: è capace in base alle informazioni che riceve dall’esterno, di gestire nel modo migliore i vari impianti dal raffrescamento al riscaldamento della casa. Grazie al collegamento Internet il sistema è, costantemente, aggiornato sulle previsioni del tempo, dati che vengono elaborati così che l’impianto sia in grado di  regolare la produzione di calore e di acqua calda, riducendola, quando occorre, al minimo indispensabile.

Una sorta di cervello della casa, dunque, “TopTronic® E” garantisce, così, agli utenti non solo efficienza e comfort, ma anche il controllo di tutto il processo. Tramite il proprio smartphone, infatti, il consumatore può adattare il riscaldamento alle proprie abitudini in modo da poter risparmiare energia durante le ore in cui non è in casa e sfruttare, invece, al meglio il calore quando torna tra le mura domestiche. I consumi ed i relativi costi  possono essere verificati, in tempo reale, in quanto il sistema è in grado di fornire tutti i dati analitici sul funzionamento e l’efficienza.

Per impianti preesistenti. Grazie a semplici dispositivi modulari tipo “Lego” è possibile ampliare facilmente impianti nuovi o esistenti con ulteriori componenti Hoval (una fonte energetica aggiuntiva, generatori di calore supplementari, pannelli solari sul tetto) basta attivare il nuovo modulo sulla schermata principale per garantire un’interazione tra i vari componenti ed ottenere l’efficienza energetica. Infine, il sistema “TopTronic® E”  è in grado di riconoscere in automatico quando è necessario un intervento di assistenza tecnica e di avvisare contemporaneamente, sulla centralina e sullo smartphone, l’utilizzatore e l’assistenza Hoval. Eventuali guasti agli impianti vengono così riconosciuti e gli interventi vengono effettuati in tempi brevi.

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Lascia un Commento