Guardia di finanza, a concorso 30 posti per Allievi Soccorso Alpino

Settore: Buono a sapersi
Data inserimento: 12 dicembre, 2017

guardia-di-finanza-1Al via il concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 30 allievi finanzieri del contingente ordinario – specializzazione “Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.)” – Anno 2017.

Requisiti di partecipazione al concorso. Possono partecipare al concorso i cittadini italiani che:  abbiano, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda  compiuto il 18° anno e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età. Il limite anagrafico massimo così fissato è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato e, comunque, non superiore a tre anni per coloro che alla data del 6 luglio 2017 svolgono o hanno svolto servizio militare volontario, di leva o di leva prolungato;  godano dei diritti civili e politici; siano in possesso del diploma di istruzione secondaria che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario; non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza ovvero abbiano rinunciato a tale statu;  non siano, alla data dell’effettivo incorporamento, imputati o condannati ovvero non abbiano ottenuto l’applicazione della pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale per delitti non colposi, né siano o siano stati sottoposti a misure di prevenzione; non si trovino, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato giuridico di finanziere;  siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria. A tal fine, il Corpo della guardia di finanza accerta, d’ufficio, l’irreprensibilità del comportamento del candidato in rapporto alle funzioni proprie del grado da rivestire.

Modalità e termini di partecipazione. La domanda al concorso deve essere presentata entro il 15 dicembre. La domanda di partecipazione deve essere compilata rigorosamente seguendo la procedura online. il concorrente, dopo la registrazione al portale “Concorsi On line” raggiungibile dal sito internet istituzionale, www.gdf.gov.it, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato dovrà scegliere una delle seguenti modalità: a) “SPID”, sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale; b) “PEC”, posta elettronica certificata. 3. Al termine della procedura di compilazione e ai fini della valida presentazione dell’istanza, entro il termine di cui al comma 1, i candidati che utilizzano la modalità di cui al comma 2: a) lettera a), devono verificare la presenza del “codice alfanumerico SPID” visualizzabile in corrispondenza dello spazio riservato alla firma della domanda di partecipazione così accettata; il predetto codice e il “numero di protocollazione” della domanda dovranno essere conservati ed esibiti, ove richiesto, in sede di prima prova concorsuale; 6 b) lettera b), devono: (1) inviare direttamente mediante PEC all’indirizzo del Centro di Reclutamento concorsoSAGF@pec.gdf.it l’istanza generata, senza stamparla, unitamente a copia fronte/retro del proprio documento di riconoscimento in corso di validità; (2) verificare l’avvenuta notifica delle relative ricevute di accettazione e di consegna della PEC che, unitamente al “numero di protocollazione” della domanda, dovranno essere esibite, ove richiesto, in sede di prima prova concorsuale.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Emiliana Avellino

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento