I tumori fanno meno paura, oggi 7 italiani su 10 guariscono

Settore: Buono a sapersi new trends
Data inserimento: 4 maggio, 2016

Tumori-“Oggi il 70% delle persone che ricevono una diagnosi di uno dei cancri frequenti guarisce”: ad affermarlo è stata l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom). Si parla di una percentuale aumentata del 15% negli ultimi 10 anni; in modo particolare per il cancro della mammella si registrano tassi di guarigione del 91%, mentre quello del seno dell’87%. Grandi passi in avanti sono stati, inoltre, fatti nella lotta al tumore della prostata, per il quale il tasso di sopravvivenza è del 91%. Se queste sono le neoplasie per cui si hanno numeri migliori, stando ai dati diffusi dall’Aiom, ci sono stati miglioramenti anche per altre patologie:  la sopravvivenza per il tumore del colon retto, per esempio, che è uno dei più frequente in entrambi i sessi con quasi 52mila diagnosi stimate, è del 64% per gli uomini e del 63% per le donne.

Al momento nel Bel Paese ci sono tre milioni di persone che, purtroppo, vivono con la pesante diagnosi di tumore, ma per fortuna due milioni possono affermare di aver sconfitto la malattia. Certo c’è ancora tanta strada da fare soprattutto per quelle neoplasie dove i tassi di sopravvivenza sono ancora bassi, come quello del polmone, 14% per gli uomini e 18% per le donne, e del pancreas, 7% per gli uomini e 9% per le donne. Dai dati emerge, inoltre,  una differenza di genere: il cancro più frequente per gli uomini è quello della prostata, seguito da polmone, colon retto e vescica, mentre per le donne al primo posto c’è quello della mammella, un terzo di tutte le neoplasie, seguito da colon retto e polmone. Data l’alta incidenza, sul fronte della sopravvivenza, è proprio il tumore alla mammella quello ad uccidere di più le donne. Tra gli uomini, invece, è il tumore del polmone, in più in tutte le fasce di età,  rappresenta il 15% dei decessi tra 0 e 49 anni, il 30% tra 50 e 69 anni ed il 27% tra gli over 70.

Prevenire è meglio che curare.  Secondo gli esperti l’arma migliore per sconfiggere le neoplasie resta, però, evitare di contrarre grazie ad una maggiore prevenzione: allora stop al fumo, sì ad una dieta corretta ed a una maggiore diffusione della vaccinazione per l’Hpv. Stando alle stime, grazie ad una vita sana,  si eviterebbero circa il 40% dei casi di cancro.

Di Miriam Capuano

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento