Lavoro, come trovarne uno grazie a Twitter

Settore: new trends
Data inserimento: 16 settembre, 2015

src.adapt.480.lowTrovare lavoro grazie a Twitter si può.  La piattaforma di microblogging è, infatti, spesso utilizzata dalle grandi aziende sia per cercare personale che per pubblicare, in anteprima, i propri annunci. Chi è alla ricerca di un’occupazione e le ha provate proprie tutte, può sfruttare, ora, anche le potenzialità del social. Come prima cosa è necessario creare un profilo professionale, magari separato da quello utilizzato per scopi ludici. Importante, poi, è la scelta della foto:  un primo piano, che trasmetta un’immagine rassicurante, è perfetto mentre, ovviamene, vanno evitate pose ridicole. Poi bisogna creare il proprio “Twesume”, un mini curriculum di 140 caratteri che attiri l’attenzione delle aziende. In realtà i caratteri sono 132 perché va aggiunto l’hastag #twesume.

Creato il proprio profilo, il mantra dell’utente deve essere “l’essere presente”, dedicare quotidianamente del tempo al microblog per commentare e retwittare gli argomenti lavorativi di proprio interesse, cercare e seguire le compagnie dove si vorrebbe trovare occupazione, iniziare a seguire le persone importanti nel proprio campo. La grande potenzialità di twitter è, proprio, quella di  essere in grado di collegare tutti con tutti. Così si può seguire il capo di una grande azienda, scoprire i suoi interessi e magari riuscire a sfruttarli all’occorrenza.

Aiutarsi con gli hashtag. Per trovare lavoro ci si può aiutare con gli hashtag, di solito si trovano diverse offerte interessanti da parte di compagnie abbastanza presenti nel mondo digital. E poi, ci vuole solo quel pizzico di fortuna, che non guasta mai, per assicurarsi un buon posto di lavoro.

Di Miriam Capuano

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento