Ministero della Giustizia. Allievo ufficiale polizia penitenziaria, a bando 197 posti

Settore: Buono a sapersi
Data inserimento: 20 ottobre, 2017

penitenziariaAl via il concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di 197 allievi, di cui  147 uomini e 50 donne – agenti del Corpo di polizia penitenziaria.

Requisiti. Per poter presentare domanda di ammissione al concorso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; aver superato gli anni diciotto e non aver compiuto e quindi superato gli anni ventotto; idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia penitenziaria. Sono, inoltre, richiesti: sana e robusta costituzione fisica; composizione corporea: percentuale di massa grassa nell’organismo non inferiore al 7 per cento e non superiore al 22 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 12 per cento e non superiore al 30 per cento per le candidate di sesso femminile; forza muscolare: non inferiore a 40 kg per i candidati di sesso maschile, e non inferiore a 20 kg per le candidate di sesso femminile; massa metabolicamente attiva: percentuale di massa magra teorica non inferiore al 40 per cento per i candidati di sesso maschile, e non inferiore al 28 per cento per le candidate di sesso femminile; senso cromatico e luminoso normale, campo visivo normale, visione notturna sufficiente, visione binoculare e stereoscopica sufficiente. I candidati devono, infine, essere in possesso di diploma d’istruzione secondaria superiore che gli consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario. Per ulteriori informazioni consultare il bando ufficiale.

Modalità e termini di presentazione della domanda. Per partecipare alla selezione è necessario compilare ed inviare la domanda esclusivamente con modalità telematiche, compilando l’apposito modulo (FORM) entro le ore 23:59 del 12 novembre 2017. Al seguente link si può consultare la guida alla compilazione della domanda.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Lascia un Commento