Ministero della Giustizia, bando per 500 notai

Settore: Buono a sapersi
Data inserimento: 3 maggio, 2016

Ministero-della-Giustizia-logo1Il Ministero della Giustizia ha avviato una procedura selettiva per l’assunzione di 500 notai.

Requisiti. Per essere ammessi al concorso, i candidati devono essere in possesso, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti: essere cittadino italiano o di un altro Stato membro dell’Unione europea; aver compiuto l’età di anni 21 e non aver superato i 50 anni; essere di moralità e di condotta sotto ogni rapporto incensurate; non aver subìto condanna per un reato non colposo punito con pena non inferiore nel minimo a sei mesi, ancorché sia stata inflitta una pena di durata minore; essere fornito della laurea in giurisprudenza o della laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza date o confermate da una università italiana o di titolo riconosciuto equipollente ai sensi della legge 11 luglio 2002, n. 148; avere ottenuto l’iscrizione fra i praticanti presso un Consiglio notarile ed aver fatto la pratica per diciotto mesi, di cui almeno per un anno continuativamente dopo la laurea; non essere stati dichiarati non idonei in tre precedenti concorsi per esami a posti di notaio, banditi successivamente all’entrata in vigore della legge 18 giugno 2009, n. 69.

Modalità e termini di partecipazione. La domanda di ammissione al concorso – corredata di marca da bollo del valore di euro 16,00 ai sensi dell’art. 1 della legge 25 maggio 1970, n. 358 – deve essere presentata o spedita al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente in relazione al luogo di residenza dell’aspirante, previa compilazione della domanda telematica che deve essere redatta compilando l’apposito modulo, disponibile sul sito internet del Ministero della Giustizia, “www.giustizia.it”, alla voce “Strumenti/Concorsi, esami assunzioni”. Le candidature vanno inoltrate, pena l’esclusione, entro il 26 maggio 2016. Per leggere tutti i dettagli consultare il bando ufficiale.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Lascia un Commento