Opportunità di lavoro per laureati italiani in Università estere

Settore: Buono a sapersi
Data inserimento: 2 marzo, 2016

teAl via il progetto “laureati per l’italiano” che, nato dalla collaborazione dell’Università di Roma Tre, dell’Università per stranieri di Perugia e dell’Università per  stranieri di Siena, offre ai laureati magistrali la possibilità di insegnare la lingua italiana in atenei esteri. Le destinazioni per cui è possibile fare domanda sono: Albania, Bielorussia, Cile, Cina (5 posti), Estonia, Georgia, Iran, Lituania, Marocco, Romania, Serbia, Stati Uniti d’America (2 posti), Sud Africa, Thailandia, Algeria, Armenia, Ecuador, Egitto, Giordania, Indonesia (2 posti) Kazakhistan, Libano, Malesia, Myanmar, Sudan, Tanzania, Uzbekistan e Vietnam.

 Requisiti.  Possono partecipare alle selezioni i candidati di madrelingua italiana che siano in possesso della Laurea in una delle seguenti classi: LM 14 Filologia Moderna; LM 36 Lingue e Letterature dell’Africa e dell’Asia; LM 37 Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane; LM 38 Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale; LM 39 Linguistica o classe di laurea vecchio ordinamento equivalente; aver sostenuto esami pertinenti la Didattica delle lingue nel SSD L-LIN/02 (Didattica delle Lingue Straniere) per almeno 18 CFU (nei CFU possono essere compresi i CFU di tesi di laurea su tematiche della didattica/insegnamento dell’italiano L2 da specificare nella domanda). I candidati devono inoltre avere esperienza di insegnamento della lingua italiana a stranieri documentata per almeno 500 ore; avere età non superiore a 40 anni alla data di scadenza del bando in oggetto; avere un indirizzo di posta elettronica certificata; non essere in servizio con contratto a tempo indeterminato; avere i requisiti previsti dalle sedi scelte.

Termini e modalità di partecipazione. Per presentare la domanda c’è tempo fino al 7 marzo 2016. Le candidature dovranno essere inoltrate al Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri di Siena tramite posta elettronica certificata unistrasi@pec.it. Per maggiori informazioni consultare i siti delle Università promotrici del progetto.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Lascia un Commento