Rc Auto e revisioni veicoli: a dire se sono in regola ci pensano autovelox e tutor

Settore: assicurazioni
Data inserimento: 22 dicembre, 2015

tutor“Gli autovelox, i tutor e le telecamere posizionate nelle zone a traffico limitato sono, ora, autorizzate a controllare se i veicoli inquadrati sono in regola con la revisione e l’assicurazione”: è questo, in sintesi, quanto previsto dal  emendamento al ddl Stabilità di Sergio Boccadutri (Pd), approvato in commissione Bilancio alla Camera. Se finora i vari dispositivi, già  in grado di riconoscere il numero di targa dei veicoli e di comminare sanzioni, non erano autorizzati a controllare la copertura assicurativa e la regolarità della revisione perché la contestazione doveva essere immediata, grazie all’emendamento questa limitazione viene eliminata.

L’emendamento va così a completare il processo di automazione e digitalizzazione già compiuto in altri Paesi europei, iniziato, in Italia, qualche mese fa: è dal 18 ottobre scorso, infatti, che non si ha più l’obbligo di esporre il tagliando cartaceo dell’assicurazione  sul parabrezza dell’auto perché la copertura RCA si verificata online. Ora ad effettuare i controlli non saranno solo  i posti di blocco organizzati dalle forze dell’ordine, ma anche autovelox, tutor  e telecamere della ztl.

A coloro che non fossero in regola converrà correre ai ripari, perché se si può avere la fortuna di non essere fermati ai posti di blocco delle forze dell’ordine, sarà più difficile evitare gli “occhi elettronici” ormai presenti ovunque e  se i furbetti storceranno il naso davanti al nuovo emendamento saranno, invece, contente, di sicuro, le persone oneste a cui sarà capito di dover subire i danni causati da veicoli non assicurati.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Argomenti trattati: , ,

Lascia un Commento