RcAuto, gli automobilisti virtuosi pagheranno meno

Settore: assicurazioni
Data inserimento: 15 marzo, 2016

assicurazioneL’Ivass, l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, dovrà tenere una “lista nera” delle province dove si verificano un maggior numero di sinistri, che servirà come base per ricompensare con sconti “aggiuntivi e significativi” gli automobilisti virtuosi che a causa della loro residenza, da anni, si vedono costretti a pagare premi assicurativi più alti, nonostante non abbiano causato incidenti negli ultimi quattro anni. La misura è tra quelle introdotte nel ddl concorrenza dal primo pacchetto di emendamenti presentato dai relatori, Salvatore Tomaselli (Pd) e Luigi Marino (Ap), in commissione Industria del Senato.

Buone notizie, dunque, sembrano arrivare per gli automobilisti virtuosi che vivono in città, soprattutto quelle del Mezzogiorno, dove si verifica un elevato numero di incidenti stradali. A tutela dei consumatori, inoltre, la misura prevede: il raddoppio del valore delle multe per quelle assicurazioni che non si adegueranno a queste condizioni. In altri termini le compagnie che non praticheranno gli sconti, che la norma definisce “obbligatori”, rischieranno una sanzione pecuniaria che andrà dai 10.000 agli 80.000 euro.

Per il settore dell’RcAuto, però, sono previste anche altre novità come quella della percentuale minima degli sconti obbligatori, per coloro, per esempio, che hanno installato sul veicolo la scatola nera, che non sarà più decisa dall’Ivass, come era stato previsto nel testo di legge originale, ma bensì dalle stesse compagnie. Spetterà, invece, all’Autorità il compito di definire  i criteri e le modalità nell’ambito dei processi di costruzione della tariffa e di ricalcolo del premio.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Lascia un Commento