RcAuto, gli italiani dicono No alla copertura contro furto ed incendio

Settore: assicurazioni
Data inserimento: 8 settembre, 2015

assSempre più italiani scelgono di non assicurare la proprio vettura contro furti ed incendi. A rivelarlo è stato uno studio condotto dal sito Facile.it, i cui dati mostrano come, quest’anno, solo il 9,36 dei consumatori, che si è apprestato a rinnovare l’Rc auto, ha chiesto di inserire il furto e l’incendio in fase di preventivo. Un calo evidente rispetto al 2014, quando la percentuale di coloro che richiedevano tale garanzia si attestò al 9,65%.

 La spiegazione sarebbe molto semplice, soprattutto, dati i tempi di crisi: gli italiani vogliono risparmiare ed il caro delle Rc auto non va di certo in loro aiuto. Non è un caso, quindi, che le Regioni dove c’è stato un netto calo dell’assicurazione contro furto ed incendio siano proprio Campania, Sicilia e Puglia dove si registrano le polizze più care d’Italia. Così, contro i prezzi spropositati delle assicurazioni, gli automobilisti vanno alla ricerca delle offerte più convenienti, più flessibili e modellabili in base alle proprie esigenze, ed in molti casi sperimentano le polizze online. Inoltre, come i dati mostrano, chiaramente, i consumatori decidono di rinunciare alla copertura in caso di furto ed incendio della propria quattro ruote e di scegliere altri tipi di garanzie come l’assistenza stradale (un boom si è registrato ad agosto).

 A spingere gli italiani verso una tale decisione, nonostante l’anno scorso siano stati rubati oltre 108 mila veicoli, con una media di 12,3 auto ogni ora, ci sarebbe non solo il desiderio di risparmiare, ma anche l’invecchiamento generale del parco auto ovvero, nel Bel Paese, è crescente il numero di vetture la cui età media supera i 9 anni. Così se stipulare polizze contro il furto e l’incendio non è più conveniente, il consumatore decide, sempre più spesso, di farne a meno o di sostituirle con il pronto intervento in caso di avaria del proprio veicolo.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Argomenti trattati: , , , ,

Lascia un Commento