Rinnovabili, decarbonizzazione e 7,7 milioni di nuovi posti di lavoro

Settore: energia
Data inserimento: 24 giugno, 2015

energie-rinnovabili-fonti-rinnovabili-610x425Le rinnovabili continuano a crescere: l’anno scorso le fonti pulite hanno rappresentato il 59% della nuova potenza elettrica netta installata nel mondo. Un trend che si registra già da qualche anno; da cinque in molti Paesi si investe più in rinnovabili che in fonti convenzionali e nel 2014 le risorse destinate alle rinnovabili elettriche sono state più del doppio degli investimenti in termoelettrico da fossili. Questo ha permesso si raggiungessero i 135 GW di capacità da fonti green, che hanno portato il totale a 1.712 GW, con una crescita dell’8,5% rispetto al 2013.

Il 2014 è stato, quindi, sicuramente un tassello importante nel cammino verso la decarbonizzazione dell’economia mondiale. Per la prima volta le emissioni di gas serra sono rimaste ferme, mentre il Pil mondiale aumentava, del 3%, e crescevano anche i consumi di energia, dell’1,5%. Dati confermati anche dal nuovo “Renewables Global Status Report” di Ren21, giunto alla decima edizione dove si legge che, a fine 2014, le rinnovabili contavano per il 27,7% della potenza elettrica mondiale, soddisfacendo il 22,8% della domanda elettrica e (dato 2013) il 19% di tutti i consumi energetici.

L’incremento delle fonti puliti, nel cui settore hanno trovato inserimento circa 7,7 milioni di persone tra posti di lavoro diretti e indiretti, è stato frutto sia dal calo dei prezzi che dal numero sempre maggiore di Paesi che le promuove. Basti considerare che il numero delle nazioni con obiettivi sulle rinnovabili è  passato da 48 nel 2004 a 164 nel 2014, con 20 Paesi che si sono aggiunti solo l’anno scorso. La crescita maggiore ha riguardato il fotovoltaico, che nell’ultimo decennio si è moltiplicato per 48, dai 3,7 GW del a 177 GW nel 2014, mentre l’eolico è salito nello stesso periodo di 8 volte da 48 a 370 GW.

Di Alessandro Casta

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Alessandro Casta

Argomenti trattati: , , , ,

Lascia un Commento