Rinnovabili, i record dei Paesi che producono energia verde

Settore: energia
Data inserimento: 24 aprile, 2015

costaIl Costa Rica potrebbe essere definito il paradiso delle rinnovabili, ha, infatti, raggiunto quest’anno un vero e proprio record: per  circa 75 giorni consecutivi ha prodotto solo energia green senza ricorrere a fonti fossili. A rivelarlo è stato l’Istituto costaricano dell’elettricità che ha anche specificato che il raggiungimento di un tale traguardo è stato dovuto in parte ad una buona piovosità dei mesi precedenti che ha consentito al Paese di sfruttare al massimo i quattro impianti idroelettrici.

Dati che mostrano come lo Stato dell’America centrale sia un vero e proprio Eden per le rinnovabili; basti considerare che, stando al rapporto del “Wwf del 2014 Leader nell’energia pulita”, il Paese che ha già il 95% del proprio mix energetico composto da fonti rinnovabili, entro il 2021 prevede di arrivare al 100%. Se questo non bastasse, secondo i dati emersi dal rapporto del 2013 Rethinking Our Energy Future della Banca interamericana di sviluppo, il Costa Rica nel 2050 potrà arrivare anche ad esportare energia 22 volte la propria domanda interna.

In tema di rinnovabili, però, dei record sono stati raggiunti anche in Europa: la Spagna, per esempio, è stato il primo Paese al mondo in cui l’energia eolica ha rappresentato la fonte principale di produzione elettrica nel corso del 2013, come ha reso noto re Felipe VI a New York, nel settembre scorso, durante il summit delle Nazioni Unite sul clima. Stando ai dati: nel 2013 l’eolico, nella penisola iberica, ha soddisfatto il 21,1% del fabbisogno elettrico del Paese, precedendo il nucleare (21%), il carbone (14,6%), l’idroelettrico (14,4%) e le altre fonti.

Una crescita nella produzione di energia attraverso il vento è stata registrata anche nel Regno Unito, dove il 21 ottobre scorso l’eolico ha prodotto più energia del nucleare: il 14,2% contro il 13,2%. Non è stata da meno l’Italia, in base ai dati forniti da Terna, infatti, nel Bel Paese il picco storico di produzione eolica è stato registrato il 5 gennaio 2014 con 5.518 MW di potenza oraria su un totale nazionale di quasi 30 mila MW. Ciò significa che in quel preciso momento l’eolico soddisfaceva il 18,3% del fabbisogno del Paese. L’Italia è, inoltre, il terzo produttore al mondo di biogas.

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Lascia un Commento