Rivoluzione fotovoltaico, in arrivo le celle che accumulano energia

Settore: energia
Data inserimento: 23 luglio, 2015

Celle-OrganichePotrebbero rivoluzionare il mondo dell’energia solare: sono le strutture nanotecnologiche, sviluppate nei laboratori della University of California, Los Angeles, l’UCLA, che permettono di produrre celle fotovoltaiche realizzate in maniera semplice, economica ed ecosostenibile. La vera caratteristica rivoluzionaria delle nuove celle è che sono in grado di accumulare al proprio interno l’energia del sole per giorni e addirittura per settimane, una vera evoluzione che potrebbe  cambiare il modo in cui il FV produce energia nonché il ruolo che può avere nel sistema elettrico.

Caratteristiche. Per realizzare il design delle celle FV organiche, l’UCLA si è ispirata a quello delle piante e ha studiato il loro modo di produrre energia con la fotosintesi. La tecnologia sviluppata, nei laboratori della University of California, si basa così su due componenti organizzate in strutture nanometriche: un polimero che cede gli elettroni ricevuti dalla luce del sole e delle molecole di fullerene che le ricevono.Il vero punto di forza di queste nuove celle è il fatto che la loro nanostruttura si autoassembla e che la loro realizzazione ha un impatto ambientale minore, in quanto il processo avviene in acqua e non nelle soluzioni tossiche che si usano in altre tecnologie simili.

Una struttura che risulta in questo modo superiore anche alle celle FV in plastica, su cui si sta lavorando per sostituire quelle convenzionali che utilizzano il silicio, un materiale relativamente costoso. A differenza però di quelle realizzate in plastica o con altri polimeri, le celle organiche hanno strutture ben organizzate come quelle delle piante, il loro sistema riesce a separare le cariche ed a mantenerle per diverso tempo. Realizzando la giusta struttura, inoltre, si potrà anche aumentare e di molto la loro capacità di immagazzinare energia. Ci vuole ancora del tempo perché la tecnologia sia immessa sul mercato, ma, già, si preannuncia essere pronta a rivoluzionarlo.

Di Laura Pinto

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Laura Pinto

Lascia un Commento