Sadabike, la bici senza raggi che si piega come un ombrello

Settore: new trends
Data inserimento: 31 marzo, 2015

biciPassa, in pochi istanti, dalle dimensioni di un comune ombrello a quelle di una normale bici da strada con ruote di ben 26 pollici:  è la Sadabike, la prima bicicletta senza raggi, che, realizzata in alluminio, ha un peso non superiore ai dieci chili. L’innovativa due ruote porta la firma di un italiano, quella del salernitano Gianluca Sada, ingegnere trentunenne che ha studiato al Politecnico di Torino. Convinto della sua idea, Gianluca ha dovuto persuadere il suo relatore a supportare una tesi di laurea sul suo progetto, ma poi  è stato tutto in discesa.

 Semplice il funzionamento dell’innovativa bicicletta: basta effettuare una leggera pressione sul sellino per piegare il leggerissimo telaio. Le ruote, grazie a un particolare design brevettato, non necessitano dei raggi,  i copertoni sono, infatti, supportati da un paio di cerchioni speciali, e questo permette di ridurre ulteriormente l’ingombro. Il telaio, inoltre, ha una forma a forbice che dona un tocco futuristico e che permette agli ingranaggi di richiudere la bici in pochi secondi. Si può dire che da quando è stato inventato, nella seconda metà dell’ottocento, il velocipede di strada ne ha percorsa e ora può essere anche ripiegato in uno zaino per essere, poi, utilizzato all’occorrenza.

Il prototipo della Sadabike, che oggi è  una start-up innovativa, grazie alla collaborazione del suo ideatore  con le Fonderie e Officine Meccaniche Tonno e con l’Incubatore Imprese innovative del Politecnico di Torino, potrebbe essere in commercio entro fine anno.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , ,

Lascia un Commento