Scienza, il primo mini-cuore stampato in 3D con tessuto umano

Settore: editoriali new trends
Data inserimento: 17 aprile, 2019

cuoreE’ grande quanto una ciliegia, è dotato di cellule che si contraggono, camere (atri e ventricoli) e vasi sanguigni: è il proprio mini – cuore al mondo creato con una stampante 3D. L’annuncio arriva dall’università di Tel Aviv dove i ricercatori Tal Dvir e Assaf Shapira hanno raggiunto l’importante risultato, pubblicato sulla rivista scientifica Advanced Science.

Caratteristiche. “Il cuore – hanno spiegato gli studiosi – è stato realizzato da cellule estratte dal tessuto adiposo umano che sono state riprogrammate per essere trasformate prima in staminali e poi in cellule cardiache dunque muscolari, in grado di contrarsi”. Per il momento, però, il mini cuore del tutto simile all’organo vero non sa battere, non è, quindi, ancora idoneo per essere usato per i trapianti, nemmeno sperimentali su animali. “E’, però, solo una questione di tempo -precisano gli scienziati israeliani – che lavoreranno affinché le cellule dell’organo siano in grado di contrarsi all’unisono, così da pompare il sangue come un cuore vero.

Di certo, la strada da percorrere è ancora lunga, ma una volta realizzato un cuore più grande, capace di battere si potrà testarlo inizialmente su topolini e se tutto andrà per il verso giusto si riuscirà a  fare un notevole passo avanti nella costruzione di organi su misura da trapiantare sui pazienti. Una vera svolta per la medicina dei trapianti.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , , ,

Lascia un Commento