Stampato in 3d, nasce il primo robot dal cuore duro e il corpo soffice

Settore: new trends
Data inserimento: 15 luglio, 2015

robotUn corpo morbido ed un cuore rigido con un design che prende spunto dalla natura: nasce così il primo esemplare di una nuova generazione di robot. Agile e veloce, ma soprattutto più robusto ed adattabile dei propri predecessori, l’androide, descritto sulla rivista Science, è frutto del lavoro di un gruppo di ingegneri delle università di Harvard e  della California, a San Diego, coordinati da Nicholas Bartlett.

Caratteristiche e funzionamento. Stampato in 3d, il robot, in grado di saltare come le rane, è composto da due emisferi attaccati: quello superiore, ricorda una mezza conchiglia con nove diversi strati di rigidità, che creano una struttura flessibile come la gomma all’esterno, e completamente rigida nel cuore. La metà inferiore del robot è, dunque, flessibile e ha una piccola camera dove vengono iniettati ossigeno e butano. Dopo che i gas vengono iniettati, questa parte si gonfia quasi istantaneamente, facendo saltare il robot. Quando la carica chimica si è esaurita, invece, l’emisfero inferiore torna alla forma originale.

Questo innovativo robot ha già risposto positivamente ai vari test, effettuando salti di 0,75 metri in altezza e 0.15 lateralmente, compiendo oltre 100 balzi e sopravvivendo a 35 cadute. Il pregio di questa tecnologia, infatti, che combina strati rigidi e strati morbidi è riuscire, grazie alla prima caratteristica, ad offrire  una migliore interfaccia con il cervello elettronico e le fonti di energia dell’apparecchio; per la seconda a risultare vulnerabile ai danni, quando atterra dopo aver saltato.

Di Miriam Capuano

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , ,

Lascia un Commento