Tumore al seno, una pillola per la diagnosi precoce

Settore: new trends
Data inserimento: 31 marzo, 2016

cellule-tumore-seno-650.jpg_430935305Presto per sconfiggere il tumore alla mammella, che è uno dei cancri più frequenti nel sesso femminile, colpisce, infatti, una donna su 8 nell’arco della vita e rappresenta il 29% di tutti i tumori di cui si ammala il gentil sesso, potrebbe arrivare una particolare pillola in grado letteralmente di “illuminare” la neoplasia. Messa a punto dall’Università del Michigan e resa nota in occasione del 251esimo National Meeting & Exposition della American Chemical Society a San Diego, il farmaco, contenente un colorante, preso per via orale, sarebbe in grado di attaccarsi ed evidenziare solo le cellule tumorali ed i vasi sanguigni tumorali.

Per il momento, la pillola è stata testata unicamente sui topi, ma già si suppone possa rivoluzionare la diagnosi precoce di cancro al seno, attualmente affidata agli screening mammografici periodici. In attesa che il farmaco venga messo a punto, è bene sapere che la mammografia è il metodo, al momento, più efficace per la diagnosi precoce. Le linee guida del Ministero della Salute suggeriscono di effettuarla ogni 2 anni, dai 50 anni ai 69 anni d’età. La cadenza, ovviamente, può variare in base alle indicazioni del medico a cui spetta la valutazione a seconda della storia della paziente. Nelle donne che hanno avuto una madre o una sorella malata, per esempio, in genere la mammografia va effettuata prima, verso i 40-45 anni.

Altri strumenti diagnostici. Per esaminare seni giovani viene utilizzata l’ecografica a cui si ricorre, generalmente, in caso di comparsa di noduli. La risonanza magnetica, invece, è riservata ai seni molto densi, ai dubbi diagnostici o in caso di valutazioni specifiche. Infine, c’è l’autopalpazione che è una tecnica che consente alla donna di individuare precocemente eventuali trasformazioni del proprio seno. In ogni caso, indipendentemente dalla propria età, è buona norma farsi visitare il seno da un medico esperto almeno una volta l’anno.

Di Miriam Capuano

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmailby feather
Autore: Miriam Capuano

Argomenti trattati: , , ,

Lascia un Commento